Documentazione delle attività

 

28 giugno 2019 LE VIE D’EUROPA – CONVEGNO INTERDISCIPLINARE – 13° EDIZIONE – Firenze, 29 Marzo 2019

L’amore per Harry Potter unisce gli studenti di tutta l’Italia

Il potere magico del maghetto della scrittrice inglese J.K. Rowling ha riunito a Firenze lo scorso 29 marzo 33 Scuole medie d’Italia. Infatti, la 13° edizione de Le Vie d’Europa, il convegno interdisciplinare ideato ed organizzato dall’associazione professionale di insegnanti Diesse Firenze, quest’anno era dedicato proprio ai primi tre romanzi su Harry Potter.

La nostra classe, la 3°C della scuola secondaria di I grado “V. Bindi” ha partecipato al concorso sotto la guida delle professoresse Tiziana Tribuiani e Veronica Petrini. Si partecipava al concorso preparando un elaborato appartenente ad uno delle 4 sezioni scelte dalla commissione – saggi o racconti in italiano, elaborati artistici e racconti in lingua inglese. Al nostro gruppo è stato assegnato il saggio in italiano e, dopo esserci confrontati, abbiamo deciso di scegliere la tematica dell’amicizia come accettazione delle diversità e condivisione di una strada. Nel nostro elaborato abbiamo analizzato i tre personaggi principali – Harry, Ron ed Hermione, e due loro amici che hanno avuto un ruolo importante nella storia, vale a dire il mezzo gigante Hagrid e il mago purosangue, ma imbranato Neville. Abbiamo colto le loro caratteristiche sia positive che negative e abbiamo osservato come le diversità caratteriali di questi personaggi anziché allontanarli li abbiamo uniti ancora di più. Inoltre, condividere un obiettivo, vale a dire sconfiggere il malvagio Lord Voldemort ha saldato l’amicizia dei protagonisti.

Il giorno del convegno la sala del Teatro Aurora di Scandicci era gremita di studenti e professori provenienti da tutta Italia, dalla Sicilia al Friuli Venezia Giulia. Prima di annunciare i vincitori delle varie sezioni sono stati letti alcuni estratti dagli elaborati scritti e anche un’alunna del nostro gruppo è stata chiamata sul palco per leggere una riflessione di Aristotele sul significato dell’amicizia contenuta nel nostro saggio.

Dopo aver ascoltato i vari interventi, abbiamo avuto il piacere di assistere alla rappresentazione di alcune scene dei libri di Harry Potter. Hanno avuto così inizio le premiazioni: la prima sezione ad essere premiata è stata quelli dell’elaborato artistico…che gioia sentire che alcuni nostri compagni avevano avuto la menzione speciale per il loro lavoro! È stata un’emozione unica, soprattutto perché non ce lo aspettavamo, poiché avendo avuto modo di vedere gli altri elaborati ci eravamo scoraggiati, invece mai scoraggiarsi! Ma sebbene fosse è una semplice menzione, per noi è stato come vincere il primo premio!

È toccata poi alla sezione dei saggi, la nostra! Abbiamo incominciato a sentire la tensione salire, le mani sudare man mano che venivano letti i nomi dei vincitori, poi abbiamo sentito il titolo della nostra tesina e il nome della nostra scuola e la gioia è esplosa in noi: avevamo vinto il secondo premio nella sezione saggi! Che emozione salire sul palco per ritirare il premio e per le foto di rito. Siamo stati festeggiati dai nostri compagni di classe e dai docenti che ci hanno accompagnato in questa avventura. Difficilmente riusciremo a dimenticare questi momenti, la felicità che abbiamo provato nel sentire i nostri nomi risuonare nel silenzio del teatro. Ora l’attestato che ci hanno consegnato fa bella mostra di sé a scuola e ci ricorda questo momento così emozionante del nostro ultimo anno di scuola alle medie Bindi di Giulianova.

 

Alessio Fois, Vittoria Gasparrini, Alessandro Leppanen, Nadia Ronchetti, Veronica Tarea, Carla Alfonsi, Michela Di Giacomo, Tommaso Rossi, Antonia Raducanu, Tommaso De Ascanio della classe 3°C  dell’Istituto Comprensivo Giulianova 2  di Giulianova.

 

 

 

 

20 marzo 2018 PI GRECO DAY – 14 MARZO 2018

Tutte le classi quinte, per la prima volta hanno partecipato al “PI GRECO DAY 2018” promosso dal MIUR per celebrare la giornata del 14 marzo, analogamente ad altri Paesi con la finalità di avvicinare tutti i giovani alla Matematica.

Gli alunni, registrati dai loro genitori, hanno utilizzato la piattaforma redooc.com  dove mediante una sfida on line si sono cimentati in attività STEAM. I punti realizzati da ciascun concorrente sono stati cumulati nel Team della propria classe.

L’esperienza è stata molto apprezzata dagli alunni anche perché non c’erano vincoli nella scelta sia degli  esercizi che del livello di difficoltà. Inoltre  gli  esercizi potevano essere ripetuti per migliorare il punteggio.